venerdì 2 marzo 2012

C'è una casetta piccola così...

Solo ora mi rendo conto di quanto Lucio abbia accompagnato con discrezione vari momenti della mia vita.
Ogni volta che mi è capitato di ascoltare una sua poesia cantata, ho sempre immaginato di ascoltarla nell'intimità di una passeggiata notturna in macchina con il cielo stellato che guidava il mio abbandonarmi a quei versi...
Non so spiegare cosa ho sempre pensato di lui, non mi sembrava un cantante, ma una creatura con un mondo dentro diverso dal nostro...Come un kamikaze continuo la mia strada...Grazie

1 commento:

  1. Credo tu abbia colto nel segno!
    ciao
    PS ti ho inviato una mail

    RispondiElimina